Jorge Lorenzo vince al Mugello

Jorge Lorenzo vince al Mugello

Contro ogni previsione. Almeno le mie Lorenzo vince strameritatamente il Granpremio d'Italia del Mugello, regalndo così una doppietta alla Ducati . Sul secondo gradino del podioinfatti  il suo compagno di squadra Andrea Dovizioso e sul terzo l'intramontabile Valentino Rossi

Era stato appena scaricato dalla Ducati. Di fatti nel 2019 il compagno di Dovizioso, non sarà più lui, bensi si rumoreggia uno tra Petrucci e Miller, i due piloti del team Pramac, sempre Ducati. La scelta sebbene tribolota, sembrava corretta alla luce dei risultati di Lorenzo. Dopo aver disputato 23 gran premi , numeri alla mano, lil binomio non sembrva decollare: Lorenzo non riusciva ad adattarsi alla guida della Ducati. Troppo fisica, troppo lontana dal suo stile di guida, che prevede una moto precisa e incline alla scorrevolezza in curva. La Ducati è invece sempre stata una moto ottima per gli staccatori e gli spigolatori, cioè quelli che arrivano impiccati alla curva per poi accorciare la traietoria il più possibile. Lorenzo per 23 Gran Premi ha cercato il compromesso adattandosi alla moto di Borgo Panigale e cercando allo stesso tempo di avvicinarla ai suoi punti di forza: una guida pulita impreziosita da una tattica di gara aggressiva.  con i primi di giri di gara esplosivi. Lorenzo ha infatti una sensibiltà che sembra unica: quella di riuscire a interpretare i pneumatici fin dall'inizio, mentre gli altri preferiscono aspettare sia per gestirli ma anche per una certa mancanza di sensibilità 

 

lorenzo motogp

Dopo una buona dose di gran premi e di risultati non proprio alla Lorenzo, un cinque volte campione del mondo, dando una sguardato al borsellino ( l'ingaggio del Mallorquino è stato di 25 milioni per due stagioni ) la Ducati ha tirato le somme: scaricarlo. Non ritenendo evidentemente possibile il proseguimento. Potrebbe aver ritenuto che 23 gran premi fossero un banco di prova sufficienti. I tempi stringevano, ogni casella del mercato dei piloti stava velocemente trovando la sua posizione. Erano difronte a un bivio. Si racconta che gli avessero fatto una proposta economica per prolungare ma che sia stata rifiutata in quanto troppo bassa, hanno deciso di lasciarlo andare. E proprio quando il tutto viene uficializzato eccoti che Lorenzo vince, ribaltando tutti i pronostici. Anche i miei, che in effetti lo avevo dato definitivamente per sconfitto. Di fatti uno dei parametri che vengono sempre usati per giudicare il lavoro di un pilota sono i risultati dei sui compagni di moto. Petrucci e sopratutto Dovizioso aveva fatto quasi costantemente meglio, sia nei risultati singoli che in classifica finale. la bontà del progetto non poteva essere messa in discussione, quello che si dubitava era la capacità del piolta di adattarsi al mezzo. Se poi venivano analizzate le varie uscite di Lorenzo nel giustificare i suoi risultati, vi era una ragione in più per andare avanti senza di lui. La colpa era sempre della moto, spesso dichiarazioni anche contradditorie e antipatiche che disegnavano il profilo di un pilota frustrato. Poi invece quelle stesse dichiarazioni che sapevano a giustificazioni infantili prendono corpo nel gp del Mugello. Lorenzo a Le Mans dichiarava che la moto lo affaticava e che non risuciva a guidare per più di qualche giro, con un serbatoio nuovo, che lo avrebbe aiutato nella guida, avrebbe vinto. Detto. Fatto. 

Pura coincidenza? Una faverovole congiunzione astrale lo ha condotto alla vittoria?

Lorenzo non è un campione di comunicazione, risulta facilemente antipatico, qiundi spesso si tende a male intepretare le sue dichairazioni come le sue prestazioni, i personaggi cattivi devono perdere, forse per questo lo davo per sconfitto. E ha vinto. 

Ma d'altra parte, al Mugello Marquez il matador del campionato era caduto, Dovizioso ha dichiarato che avrebbe vinto se non avesse fatto delle scelte sbagliate di assetto e gli atri pochi protagonisti hanno avuto un Gp un po annebbiato. 

Insomma si è vittima di una isteria generale, dove se fai bene hai trovato la strada se fai male sei nel baratro. 

Mio personale giudizio... Lorenzo non ha trovato del tutto la quadra, ma solo in parte, almeno per questo campionato. Vincerà ancora ma non di piu di due volte in tutto il campionato del 2018. E non al Montmelò di Barcellona. Come gia dissi in mio precedente post. Questa la mia opinione. 

Per l'anno prossimo se fosse stato in Ducati... Beh questa è un'altra storia che sta ormai solo nel mondo della fantascenza. 

 

 

« tornare

Commenti: