Muoversi per Barcellona senza inquinare è possibile

Muoversi per Barcellona senza inquinare è possibile

 

Qual'è la differenza tra un bicicletta elettrica e una moto?

Almeno esteticamente, agli occhi di dell'ignorante, circoscrivendo la parola in questo ambito ( non voglio offendere nessuno ), le differenze sono poche e vanno sempre assotigliandosi. 

Normalemnte ci si attacca ai pedali, mettendoli come sparti traffico tra le due categorie. Se ha i pedali è chiaramente una bici, se non li ha, una moto. Una affermazione semplice e sbagliata. 

barcelona

è una definizione che a termini di legge sembrerebbe leggerina. Infatti i pedali centrano ben poco.

La legge spinge sopratutto sulla potenza del motore, o meglio della batteria.  

Se vengono superati determinati limiti, possedere dei pedali non ti fa ricadere per forza nella categoria delle bici, bensì in quella di ciclomotore. 

Ecco i limiti per una bicicletta elettrica. 

Prendete appunti per capire cosa avete sotto il sedere. 

La bici con motore elettrico che rispetta questi criteri sono chiamate “bici a pedalata assistita”. Anche se per la mia breve esperienza assistita è un aggettivo blando. In una breve scorrazzata che feci per le stradicciole del Raval, il mio apporto all'avanzamento è stato quasi nullo. Forse era una bici elettrica truccata. Non ne ho idea. Ma sicuramente il mio sforzo ateltico si è concentrato più sulla frenata e sull'evitare i pedoni indisciplinati. 

Altra distinzione oltre la potenza sta nella possibilità di acceleraree e se l’alimentazione è continua, anche quando non si sta pedalando. Anche in queto caso si fa il salto da bicicletta a ciclomotore. Siateni coscienti. 

Una volta che inforcate un motorino dovete rispettare precise indicazioni burocratiche e legali, dovrete avere:

Per tonare ai pedali, che spesso confondono un po le idee. Non sono vincolanti. Ci sono ciclomotori elettrici dotati di pedali. La mera presenza non li relega alla categoria di biciclette. In questi casi i pedali servono ad aumentare la velocità, estendere l’autonomia e avere la possibilità di continuare la marcia in caso di batteria scarica.

D'altronde i pedali non facevano del Ciao della Piaggio una bicicletta. Anche se sinceramente ci si avvicinava. 

Tutto questo crea un po di confusione, che poi si paga. Si affittano degli scooter elettrici, ma ci si comporta come fossero biciclette. 

Se si viene fermati per un normale controllo, verranno riscontrate violazioni del codice della strada. Anche se in realtà qui a Barcellona, questo fraitendimento, almeno per i residenti non ci dovrebbe essere. Le biciclette  vengono considerate nei termini di cirocolazione su strada come ogni altro veicolo, quindi sono soggette alle stesse identiche infrazioni e a multe di simile entitá. 

Tutto questo per chiarire un po le nebbie sul tema. 

Comunque se siete a Barcellona di passaggio, o ci vivete e volete scorazzare per la città Condal, non appestando l'aria, potete affitare una bici o una moto e in quel caso tutto vi verrà chiarito nell'atto di noleggio. Vi verranno strigliate le orrecchie spiegandovi insomma che portare il vostro scooter sebbene elettrico sul bagnasciuga della barceloneta potrebbe essere considerato un reato. 

Ecco le principali agenzie che affittano moto elettriche qui in città: ecooltrayugomuving 

Ve ne sono chiaramemte delle altre ma noi di Gasorpedals riceviamo lauti proventi solo da queste tre. 

Quindi miei cari affittate, affitte. 

 

 

« tornare

Commenti: